domenica 17 luglio 2011

CENA DA DIETA

Non è la prova costume, anche se pure la nudità da mare serve a non nascondersi.
È che sono ingrassata, da immobilità, da età, il cibo cala e chili crescono... mah
Non è poi per quello.
Arriva a cena ospite a super-dieta, giusta, necessaria, utile per tutto.
E poi per una volta sfidarsi a mangiar bene di salute, ma proprio stra-bene!
Perché lo dice Alice: se mangi qualcosa che su ha scritto veleno...


Ecco, la sfida è mangiare cose buone che non sono veleno :)
Il cibo ha molta importanza nella nostra vita, forse più di quanta dovrebbe? Non lo so,  è sostentamento, salute, gusto, piacere...
prima di darvi la ricettina ancora un'Alice e i suoi pareri personali sui sapori. Personalmente non amo gli zuccheri, ma la dolcezza conta nelle cose, anche se è calorica :D

Allora l'ospite aveva queste regole:
può mangiare solo pollo e carne magra (o pesce, ma io ieri ero al mare, e il pescivendolo chi lo poteva trovare? Al massimo pescavo direttamente, ma allora era digiuno!), grigliata o bollita.
Verdura idem
e 2 cucchiaini d'olio a crudo (meglio a crudo non per la dieta da peso ma perché, mi insegna, cotto è colesterolo cattivo... sebbene 2 cucchiaini per quanto carogna possa essere sto colesterolo...).
Allora, dico io, pollo alla griglia o bollito sarebbe buono assai se non fosse quello del super e di allevamento che è meglio non pensarci...
Idea.
cottura nel pomodoro.
Dunque eccolo: 
Spezzatino di Pollo alla Norma snella.
tempo 15 '
difficoltà 0


INGREDIENTI
per 2/3 persone


• 4 hg. di polpa pollo o tacchino (anche meno)
• 1 barattolino piccolo (1 bicchiere) di passata di pomodoro
• 2 melanzanette tonde ( o lunghe anche)
• 2 spicchi d'aglio (ho usato quello fresco che è più delicato)
• 1 gamba di sedano (meglio bianco)
• mentuccia, erba cipollina e aromi vari a scelta q.b.
• sale 
• poco pepe


optional anche della cipolla

PROCEDIMENTO
•Tagliare a dadetti piccoli le melanzane.
• buttarle in acqua salata bollente (cottura 5 minuti)
• nel frattempo tagliare a dadetti piccoli il tacchino o pollo, togliendo pelle o nervi ecc.
• tagliare altresì il sedano, pulito e liberato dai fili duri, e l'aglio sminuzzarlo fine.
• in una pentola antiaderente versare il pomodoro, sedano, aglio, carne, aromi, e salare. Far cuocere a fuoco vivo, coperto (nella foto troppa salsa).


• aggiungere le melanzane, scolate, ma senza strizzarle troppo.


• Far cuocere altri 5 o 10 minuti, anche aperto e mescolando.
• Spegnere, aggiustare di sale, pepe e servire (e qui aggiungete l'olio a crudo e il colesterolo buono e gentile)


Se poi avanza sugo e qualche rimasuglio, perché, come me, avete messo troppo pomodoro, ci potrete condire o riso o pasta o kamut o quel che vi pare :)




Io di antipasto ho servito dei buoni gamberetti in salamoia (acqua e sale) con  polpa di pompelmo (senza la pelle) e pepe.


bene, questa mattina mi sono pesata.... nemmeno 1  hg. di meno ;)


Per una cena così dovreste leggervi L'insostenibile leggerezza dell'essere di Milan Kundera, ma invece al mercatino estivo di San Lorenzo, sotto casa mia, ho trovato Gli amori ridicoli, sempre di Kundera, così lo rileggerò, intanto l'ho prestato all'ospite. I racconti sono dietetici di per sé, no? ma uno solo non mi basta mai!


eccovi due suoi aforismi che stanno bene assieme e stanno bene di questi tempi
La lotta contro il potere è la lotta della memoria contro la dimenticanza.
e
L'unica ragione per la quale la gente vuole dominare il futuro è cambiare il passato

7 commenti:

  1. Credo che questa ricetta la proverò presto visto che ho deciso di togliere per un po' l'olio cotto e grassi vari dal piatto e visto che non si può mangiare solo pomodoro e mozzarella! :)
    ...ho solo paura che la cottura sia un po' lunga e con questa calura stare troppo ai fornelli non è il massimo...

    RispondiElimina
  2. L'ospite ringrazia! :D

    RispondiElimina
  3. Laura ricordati che il pepe mi fa male, per quando mi inviterai a cena, ricordatelo :P

    Melenella è la mia dolce metà e oggi, per il compleanno del fratello, ha preparato dei bigne al tiramisù buonissimi (bigne fatti in casa)

    RispondiElimina
  4. sembra mooootttttooo puono!
    a me il pepe sì.
    e poi il pollo vince mille volte sul pesce, per me: idiozia gastrica...

    RispondiElimina
  5. quasi una variante della caponata, sai che buona traghettata sul pane carasau...! questa settimana potrei cucinarla alle nipotine che avrò a casa fino a venerdì... ;-) a proposito, non è ancora uscito il tuo "merende e merendine", vero?
    se passi dal mio blog rilancio con uno spezzatino cotto nel tè nero alla vaniglia, aromatizzato con miele, ginepro, menta, erba cedrina e salvia... ma forse è meglio non interrogarsi sul suo apporto calorico...

    RispondiElimina
  6. @melenella, è davvero leggerissima e cuoce rapida mentre tu puoi stare lontana dai fornelli. mmm amo i bignè (ma odio il tiramisù, lo confesso)
    @ƒinello che brava mogliera, come fi a resta magro? nienete pepe, promesso! @anna mangi il pollooooo? e me lo dici adesso?
    @neropositivo legge i racconti? come sono?
    @Massi ma chi se ne frega se è calorico, solo troverò mai tutti gli ingredienti? e quello per cui preparararlo? snifff sei troppo bravo acc... ora venfo a sbavare sul tuo blog.
    giusto xò, questa ricetta può caponatinarsi con qualche cappero ;) e sul pane carasau la vedo bene o sull'arabo, ieri comunque riciclai col riso e sta benissimo :)

    RispondiElimina